Project Details

  • Construction Date

    2009

  • Location

    Correzzola, PD, IT 2009

  • Categories:

GYMNASIUM - MULTI-PURPOSE SPORTS FACILITY

Correzzola, PD, Italy, 2009

Name: Multi-purpose Sports Facility
Client: Padova and Rovigo Savings Bank Foundation
Status: Built
Typology: Sports and Recreation
Location: Correzzola, PD, Italy
Total Floor Area: 1500 sqm
Firm: B+D+M Architetti
Designers: Alex Braggion
Gian Paolo Di Benedetto
Paolo Meneghetti
Costruction Company: Prearo s.r.l., Codevigo (PD)

The new sports building at Correzzola was the result of an architectural competition set by the Fondazione Cassa di Risparmio di Padova and Rovigo in 2005 and serves the district of Agna, Arre, Bagnoli di Sopra and Candiana. The brief was to give these areas a multi-purpose building that could hold 200 people for conferences as well as sporting and recreational activities. The scheme devised is based on a number of fundamental aspects regarding the site. The site context is governed by lines running north-south that divide the land into sections and the geometric structure of the floodway canals while along the high banks of the canals are the numerous devices for removing water. The systematic interpretation of these aspects led to the conception of a representational architectural object for sporting and cultural events that could address the morphology of the site. The governing layout, determined by the north-south orientation of the division of the fields, has generated the plan of the Palasport, the embankment, along the east side of the sports hall, has provided the basis for identifying the main entrance and the entrance to the changing rooms, the warm-up gym, first-aid room and technical rooms while at the north it has become the support for the ramp that leads down from the first floor to the car-park. The prism of the Palasport sits on the embankment and its base while maintaining, due to its particular form, its own autonomy of form as well as function. In correspondence with the public tiers at the north, the end is rotated roughly 30° upwards, generating a kind of large skylight in sheets of U-glass. The circulation for the athletes is at ground floor while circulation for the public is through a double-height hall that via a series of steps leads to the first floor, directly to the tiers and two side galleries.

 

Il nuovo edificio sportivo di Correzzola è il risultato di un concorso di architettura indetto dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo nel 2005 e serve il quartiere di Agna, Arre, Bagnoli di Sopra e Candiana. L’obiettivo era quello di dotare queste aree di un edificio polivalente che potesse ospitare 200 persone per conferenze e attività sportive e ricreative. Lo schema ideato si basa su una serie di aspetti fondamentali riguardanti il luogo. Il contesto del progetto è caratterizzato da percorsi nord-sud che dividono il terreno in sezioni e la struttura geometrica dei canali di scolo, mentre lungo gli alti argini dei canali si trovano i numerosi impianti per la raccolta dell’acqua. L’interpretazione sistematica di questi elementi ha portato alla concezione di un oggetto architettonico rappresentativo di eventi sportivi e culturali che potesse affrontare la morfologia del sito. La disposizione del contesto circostante, determinata dall’orientamento nord-sud della divisione dei campi, ha generato la pianta del palazzetto sportivo, così come la posizione dell’argine, lungo il lato est dell’edificio, che ha fornito la base per individuare l’ingresso principale e l’ingresso agli spogliatoi, alla palestra di riscaldamento, al pronto soccorso e ai locali tecnici, mentre a nord è diventato il supporto per la rampa che dal primo piano scende verso il parcheggio. Il prisma del Palasport si trova sul terrapieno e sulla sua base, pur mantenendo, per la sua particolare forma, una propria autonomia di forma e di funzione. In corrispondenza dei gradoni del pubblico a nord, l’estremità è ruotata di circa 30° verso l’alto, generando una sorta di grande lucernario in lastre di U-glass. La circolazione per gli atleti avviene al piano terra, mentre quella per il pubblico avviene attraverso una sala a doppia altezza che attraverso una serie di gradini conduce al primo piano, con accesso diretto alle gradinate e a due gallerie laterali.